Spotify: un business rivoluzionario

Di: Adriana Giunto
4 mesi fa

Spotify: un business rivoluzionario

Spotify viene lanciato nel 2008 dalla startup svedese โ€œSpotify ABโ€ di Stoccolma fondata da Daniel Ek e Martin Lorentzon. Pensata come unโ€™applicazione dedicata totalmente alla musica, che permette ai suoi utenti di usufruire di un servizio di streaming on demand di unโ€™enorme quantitร  di brani. Il successo รจ immediato e in continua crescita. Disponibile in versione gratuita o a pagamento, nel Giugno 2017 raggiunge i 140 milioni di utenti attivi mensili e nel 2018 i 70 milioni di abbonati.

Lโ€™obiettivo dei due fondatori era inizialmente quello di combattere la pirateria, trovarono cosรฌ la soluzione nella piattaforma che ad oggi tutti conosciamo. A differenza dei suoi predecessori, Spotify punta da subito a un modello basato su collaborazioni e accordi con lโ€™industria musicale, divenendo cosรฌ velocemente unโ€™importante fonte di guadagno per le etichette discografiche.

I due principi fondanti del business del colosso musicale sono senza alcun dubbio condivisione e personalizzazione.

๐ถ๐‘œ๐‘›๐‘‘๐‘–๐‘ฃ๐‘–๐‘ ๐‘–๐‘œ๐‘›๐‘’: lโ€™accordo fatto con Facebook e in seguito con altri social media ne รจ lโ€™esempio lampante, avendo dato la possibilitร  agli utenti di condividere i brani che stanno ascoltando con i propri amici online.

๐‘ƒ๐‘’๐‘Ÿ๐‘ ๐‘œ๐‘›๐‘Ž๐‘™๐‘–๐‘ง๐‘ง๐‘Ž๐‘ง๐‘–๐‘œ๐‘›๐‘’: gli utenti hanno il vero controllo della piattaforma, potendola facilmente usare come piรน preferiscono, decidendo cosa ascoltare in quale ordine e con quale frequenza.

Le ultime novitร  della piattaforma riguardano i podcast e le storie.

Lโ€™obiettivo รจ quello di dare la possibilitร  ai fans di seguire i propri artisti preferiti e personaggi di rilievo da vicino tramite le clips, che puntano a seguire il modello di altri social media di successo e i podcast. Spotify mira a trasformarsi nel principale mediatore tra musicisti, cantanti, podcaster e i loro sostenitori.

Curiositร : Daniel Ek รจ sempre stato un grande appassionato di chitarra e tecnologia, oltre che un ragazzo estremamente ambizioso, per questo provรฒ ad entrare a lavorare per Google, che purtroppo o per fortuna decise di non assumerlo.

Curiositร : Dopo il rifiuto di Google, Daniel decise di mettersi in proprio e puntare tutto sul campo pubblicitario: inizia con Advertigo e poi con Tradera, servizio di vendita online che riuscirร  a vendere a eBay, cambiando cosรฌ la sua vita. Dopo essersi arricchito attraversa perรฒ un momento difficile, per poi reagire e ricominciare tutto dalla sua grande passione: la musica, insieme a Martin Lorentzon, il resto รจ storia.

Condividi l'articolo: